Come scegliere l’abito da sposa

Come-scegliere-l’abito-da-sposa

Come scegliere l’abito da sposa? Tempo di preparativi per i matrimoni primaverili ed estivi. Tempo di scelte importanti da prendere.

Dalla location alle bomboniere passando per il menu e i confetti, la lista degli invitati, il viaggio di nozze e chi più ne ha più ne metta. Ma in tema di decisioni cruciali per il matrimonio, quando si tratta della sposa, l’abito è decisamente in cima alla lista – poche spose potranno dire il contrario, anche le più anticonformiste dedicano un po’ di attenzione extra al look da sfoggiare nel loro grande giorno – ma come scegliere quello davvero giusto?

Come nella maggior parte dei casi, l’interrogativo in questione è destinato a rimanere senza una risposta univoca e valida per tutte le spose, tutte le cerimonie e tutti i contesti. Nessuna formula magica o criterio infallibile da sfoderare in caso di indecisione e perplessità. Ma alcuni consigli utili sicuramente sì.

Tutta questione di pancia e di cuore. Sì, perché più che un luogo comune, un detto popolare senza fondamento, è la pura verità: quando si indossa l’abito da sposa perfetto per sé, si sente, ce ne si accorge all’istante. Al di là di ogni convinzione, limite o preconcetto.

A ogni contesto il suo abito. Senza troppa rigidità e, anzi, con la giusta dose di elasticità, è importante prendere in seria considerazione la location, il tono della cerimonia e della festa per scegliere l’abito più adeguato. L’esempio più banale: se si celebra un matrimonio religioso, meglio evitare mise troppo succinte o sensuali, puntando su veli e spalle coperte.

A ciascun fisico il suo abito. Mai come in quel giorno – che per antonomasia dovrebbe essere il più bello della vita di una donna – la protagonista, cioè ovviamente la sposa, dovrebbe apparire bellissima e raggiante. Allo scopo, meglio puntare tutto su un abito in grado di valorizzare il proprio fisico, di seguire le forme e di sottolineare i punti di forza della silhouette.

Quindi, il consiglio è di accantonare gli abiti che potrebbero piacere ma che rischiano di mettere in risalto i difetti più che i pregi. Via libera ai vestiti stretti e fascianti per i fisici più asciutti, a forme morbide ma non troppo ampie per le silhouette più formose, per esempio.

Qualche consiglio utile. Bellissimi gli abiti corti, ma solo si possono sfoggiare gambe magre e caviglie sottili, meglio se si tratta di una cerimonia civile e non troppo formale. Stupende le forme morbide, lo chiffon e il taglio a impero, da bandire però se il fisico è troppo da matrona.

Promosso a pieni voti l’abito avvitato, strizzato in vita, ma solo se la vita in questione è da vespa (o quasi). Le scollature esagerate non sono mai un’ottima idea, soprattutto in occasione di un matrimonio, a maggior ragione se il vestito in questione è quello da sposa e il decollèté è di quelli particolarmente generosi.

Ancora Nessun Commento

I comment sono chiusi

  • Link diretti per l'acquisto dei capi
  • Codici Promozioni e Sconti
  • Linea Diretta con le Stylist
  • E...molto altro ancora!

e scopri tutti i VANTAGGI.

ENTRA NEL MONDO DI STILLY