Come Costruire una Fioriera Verticale

Sognate un giardino ma non avete sufficiente spazio disponibile? Provate con una fioriera verticale, che permette di far crescere le piante in uno spazio molto limitato e solo in altezza. Persino un tubo di plastica con un pó di bricolage e un minimo di giardinaggio può diventare un giardinetto fiorito o un piccolo orto.

Occorrente
Un tubo in PVC diametro 10-15 cm.
Terriccio e fertilizzante
Piantine (consiglio di evitare quelle troppo grandi ed i cespugli)
Sassolini, pietre e bottiglie di plastica vuote
Un tubo flessibile d’irrigazione goccia a goccia
Trapano con punta a tazza
Pennarello e corda

Tubo. Il primo passo consiste nel decidere altezza e diametro del tubo-fioriera, fattori che dipendono dallo spazio disponibile. Quanto al diametro, se optate per un tubo da 10 cm. eseguite un solo foro su ogni “fila” (che andremo piú avanti ad identificare), in modo che le piante abbiano abbastanza spazio per le radici e per espandersi. Se optate per un diametro da 15 cm. potete fare fino a 3 fori su ogni “fila”, a seconda di quali piante andrete a collocare (preferibilmente 3 fori solo per i fiori). Le dimensioni del foro, che in pratica é il vaso contenitore di ogni pianta, dipendono dalla tipologia e grandezza della pianta; in linea di massima contemplate dei fori larghi 6 cm. ed alti 7 cm.

Per quanto riguarda l’altezza della fioriera, tenete conto che il tubo dovrà sporgere dal terreno almeno per un quarto della sua altezza, ossia se volete un tubo alto 200 cm. da terra, dovrete avere 50 cm. sotto terra, quindi altezza totale del tubo 250 cm. Fori. Misurate l’altezza del tubo e segnate una linea che indichi esattamente a che altezza interrarlo (1/4). Dovrete quindi scegliere se volete coltivare spezie, verdura o fiori. Per le spezie e le verdure dovrete lasciare uno spazio disponibile di 30-40 cm. fra piantina e piantina (pertanto fra foro e foro), per i fiori basta una spazio di 20-30 cm.

Dividete poi la restante lunghezza del tubo in parti uguali (file), lungo le quali eseguirete i fori dove interrare le piante. Un trucchetto per fare dei fori allineati e regolari consiste nell’avvolgere il tubo con un pezzetto di corda attorno ad ogni fila e, a partire dal livello del terreno precedentemente tracciato, delimitare ogni foro con un pennarello, misurando mano a mano che salite verso l’alto le distanze e gli spazi. Se disponete di un trapano con punta fresa per fori a tazza, l’operazione fori risulterà molto semplice, altrimenti potreste usare una sega: dapprima ritagliate un cartoncino delle dimensioni del foro da realizzare, poi riportatelo sul tubo tacciandone i contorni, quindi forate col trapano nei 4 angoli ed infine segate lungo il contorno.

Buco nel terreno. Scavate un buco leggermente piú ampio della circonferenza del tubo e profondo ¼ l’altezza del tubo. Inseritevi il tubo e riempitelo con sassolini e pietre fino a raggiungere il livello del terreno. Sistema d’irrigazione. Infilate la canna a gocciolamento nel tubo, dall’alto, e fatela scendere fino al livello del terreno, lasciandone sporgere almeno 20 cm. in altezza. Per innaffiare tutte le piante basterà versare acqua nell’estremità superiore della canna.

Riempimento. Riempite la fioriera con terriccio fino a raggiungere l’altezza del primo foro. Spargete un poco di fertilizzante (senza eccedere per non bruciare le radici). Inserite la prima pianta attraverso il buco e ricopritela con altra terra. Continuate a riempire il tubo con terriccio intervallato da qualche bottiglia di plastica vuota fino al prossimo foro. Le bottiglie aiuteranno ad incrementare la stabilità del tubo, riducendone il peso. Proseguite con lo stesso metodo fino a completare il tubo. Tenete presente che ogni pianta ha un suo sviluppo (in larghezza, espansione ed altezza), quindi cercate di posizionare ciascuna in modo che, crescendo, non vengano a disturbarsi l’una con l’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *